Questo sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione dell'utente.
Accedendo ad una qualsiasi delle sezioni sottostanti dichiari di aver preso visione di questo messaggio e di accettare la raccolta di cookie durante la navigazione.

Seguimi anche su

Facebook-iconGoogle-Plus-iconTwitter-2-iconYouTube-icon

Visitatori on line

Abbiamo 46 visitatori e nessun utente online
 

2005-2015: 10 anni dopo la "Sposa cadavere", la "borsa cadavere"

"La Sposa cadavere". Geniale idea cinematografica di Tim Burton e Mike Johnson, uscita nelle sale dei nostri cinema nel lontano settembre 2005.

Animazione pura, una storia che raggiunge l'apice della fantasia massima e risate garantite, anche a chi è di animo particolarmente sensibile e, solitamente, non ama molto il macabro, caratteristica principale del genere horror. Con il senno di poi "La Sposa cadavere" era solo un film, nel complesso apprezzabile, niente a che vedere con la paura da 90' che incutono i capolavori dei veri "maestri dell'orrore", Dario Argento in primis. Quando il macabro irrompe sul più bello nel mondo della moda, forse più di qualcuno potrebbe storcere il naso. Dalla "Sposa cavadere" alla "borsa cadavere" anzi a voler usare l'esatto termine, una "carcassa per borsa". "Già, proprio cosi. Quante volte abbiamo sentito parlare di infinite battaglie animaliste contro l'uccisione degli animali per la produzione e vendita di pellicce? Quanti i personaggi dello spettacolo, del cinema, nostrano e internazionale, e della vita mondana si sono esposti in prima persona per difendere i diritti di tutti gli animali, puntando l'indice contro gli sfruttatori della pelle animale? Diverse manifestazioni e proteste plateali, ce lo insegnano. Carissime gentil donne, attempate e non, tutto orecchini, rossetto e tacchi a spillo, preparatevi ad una novità fashion a dir poco inquietante.

Carcassa di volpe a forma di borsa? L'immagine parla chiaro". L'ultima genialata, decisamente infelice, del pianeta moda. Non conosciamo lo stilista che ha disegnato e prodotto questa borsa. La dignità animale meriterebbe maggior rispetto, ma il mondo del fashion, oltre che di creatività, la carta vincente per avere seguito e successo, è fatta anche di sorprendenti "new entry" come questa. Non ci resta che attendere qualche mese e vedere quale "gentil signora" sfoggerà in occasione di una serata fra amici o occasione particolare, una borsa così?! Nuova "creatura" dall'aspetto decisamente cadaverico che, agli occhi dei più agguerriti e convinti animalisti, non passerà inosservata. Alle povere volpi che, purtroppo, non hanno la fortuna di avere la parola e invocare aiuto, diciamo: "scappate e salvatevi più che potete".

AddThis Social Bookmark Button

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna