Questo sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione dell'utente.
Accedendo ad una qualsiasi delle sezioni sottostanti dichiari di aver preso visione di questo messaggio e di accettare la raccolta di cookie durante la navigazione.

Seguimi anche su

Facebook-iconGoogle-Plus-iconTwitter-2-iconYouTube-icon

Visitatori on line

Abbiamo 23 visitatori e nessun utente online
 

Bari, "mitigazione clima": una "Charta" in risposta alla Conferenza mondiale ONU parigina

All’Ill.mo  Segretario Generale  delle Nazioni Unite

                                     N.H. il Dr. Ban Ki-Moon    

 

 All’Ill.mo    Presidente del Consiglio della U.E.

                        N.H. Il  Prof. Jean Claude Junker

                                                                                        

                                                                   All’Ill.mo    Presidente del Consiglio Repubblica Italiana

                                                                                                     N.H. il Dr. Matteo Renzi

 

                                                                  All’Ill.mo    Presidente della Repubblica Francese

                                                                                               N.H. il Dr. François Hollande

 

                                                                  All’Ill.mo   Presidente della  C.O.P. 21 Panel Parigi 2015

                                                                                                           N.H. il Min. Laurent  Fabius

 

                                                     e  per  conoscenza       All’Ill.ma      Sua Santità Papa Francesco

 

                                                                Agli Ill.mi     Tutti i Rappresentanti degli Stati Partecipanti

                                                                al  Vertice Apicale di cui alla Conferenza

                                                                Mondiale ONU di Parigi (Panel COP21)

Oggetto:  Mobilitazione Globale per il Clima _ Trasmissione della Charta sottoscritta a Bari in data 28 nov. 2015,in vista del Panel Mondiale ONU  sul Clima di Parigi.

Il sottoscritto Ing. Roberto De Pascalis, in qualità di Coordinatore delle attività finalizzate prima alla compilazione e, poi, alle intese professionali per la individuazione di una proposta finalizzata al contenimento degli inarrestabili effetti del Global Warming, oltre che al  successivo coinvolgimento dei Sottoscrittori, che hanno preso veramente a cuore la problematica connessa al Riscaldamento Climatico del Pianeta, con ciò partecipando attivamente al processo decisionale  che ha portato a  siglare la Charta citata in titolo.

Con la presente per diramare alle SS.VV. Ill.me la Charta che, come potrà meglio evincersi dalle due versioni allegate (sia in lingua Italiana che in Inglese), è stata  sviluppata, letta  e sottoscritta da:

             Prof.ssa     Mirella     GUERCIA               Gov. Distretto 2120 Rotary International

                     Ing.    Antonio    DECARO                 Sindaco Bari Città Metropolitana

                               Prof. Dr.  Antonio     URICCHIO             Magnifico Rettore Ateneo di Bari

                              Prof. Ing.  Eugenio     DI SCIASCIO          Magnifico Rettore Politecnico di Bari

                    B. Gen.(R) Ing.   Roberto     DE PASCALIS         Presidente Consorzio Mediterrae

   A. D. V. il Dr.     Natale      VENTRELLA            Consigliere di 1^ Classe dell’I.D.I.

 

Pertanto, si trasmette quanto sopra indicato nella speranza che:

-          Il Segretario Generale delle Nazioni Unite possa dichiarare “RICEVIBILE” la Charta che è stata sottoscritta a Bari nella data del 28 nov. 2015, per definire, di conseguenza, sia le determinazioni Politiche che intenderà adottare nel merito, anche alla luce dei particolari e sempre più vistosi  risvolti climatici che, peraltro, sono sotto gli occhi di tutti, sia l’opportunità di voler diramare il documento, di cui trattasi, a tutti i Capi di Stato partecipanti  e presenti al Vertice Apicale di Parigi in titolo, i quali leggono in conoscenza la presente istanza;

-          Il Sig. Presidente del Consiglio della Comunità Europea possa dichiarare “RICEVIBILE” la Charta che è stata sottoscritta a Bari nella data del 28 nov. 2015, per definire, di conseguenza, tutte le necessarie  ed integrate azioni che la S.V. Ill.ma intenderà adottare nel merito al fine di adoperarsi per far adottare i requisiti e le proposte contenute nella presente Charta di Bari, al fine di uniformare ed integrare, a livello di tutti gli Stati membri della Comunità Europea, adeguate ed auspicabili Politiche di contenimento degli effetti climalteranti;

-          Il Sig. Presidente del Consiglio Italiano voglia esaminare il documento, allegato alla presente, per condividerne, si auspica in toto, i principi e le policies, significando che, laddove non siano state presentate formulazioni differenti o contrastanti, sarebbe necessario operare, per tutti noi, affinché Ella possa trarre, da questa Charta, utili ed ampi spunti per la definizione delle relative posizioni politiche che saranno assunte dall’Italia in uno con la Comunità Europea, nel corso delle giornate, dal 30 nov. al 12 dic. 2015,  in cui si svilupperanno i noti lavori del Panel di cui trattasi;

-          Il Sig. Presidente francese, in qualità di padrone  di casa ed in rapporto con le oscure recenti vicende terroristiche che ci hanno colpito tutti insieme, ferendoci profondamente, nella convinzione che note lobbies di potere armano un terrorismo volto a validare il solco delle diseguaglianze e gli interessi precostituiti, massimamente orientati a mantenere lo status quo, si spera potrà e vorrà esprimere le proprie condivisioni al documento proposto in epigrafe che, come sappiamo, potrebbe rappresentare un concreto insieme di misure da intraprendere, in ambito globale,  per limitare e ridurre i vistosi effetti dei cambiamenti climatici;

-          Il Sig. Presidente della Conferenza Mondiale ONU sul Clima di Parigi 2015 (COP21), che viene salutato da tutti noi con i più ampi Voti Augurali, affinché la Sua Missione possa essere foriera di ogni bene e completa nei risultati, auspicabilmente orientati alle Policies della nostra Charta di Bari, voglia valutare l’opportunità di diramare, in seno e preliminarmente all’avvio dei lavori della Conferenza COP 21, a Tutti i Rappresentanti degli Stati Partecipanti, al citato   Vertice Apicale sul Clima COP21, la prefata Charta di Bari che, ad ogni buon conto, si riporta in allegato alla presente;

-          Sua Ecc.ma Santità Papa Francesco, che legge per conoscenza, voglia condividere questa Charta di Bari, si spera apprezzando quanto essa si sia potuta elaborare e, quindi, sottoscrivere, partendo proprio dal verbo del Suo incredibile Interpello, rivolto a tutte le Grandi Personalità del Pianeta, avvenuto attraverso la chiara voce dell’Enciclica “Laudato Si”, per valutare di farLa propria, nella misura che intenderà adottare, al fine di contribuire all’indirizzo di tutte quelle politiche reali che convergeranno nel documento finale, che, poi,  sarà adottato e definitivamente sottoscritto, da parte di tutti i Paesi partecipanti al citato Panel COP21 di Parigi.

Lo scrivente rimane a completa disposizione delle SS.VV. Ill.me per ogni eventuale chiarimento in merito.

                

Bari, lì 30 novembre 2015

                                                                                                                Cordiali e Sentiti Saluti

                                                                                CONSORZIO MEDITERRAE

                                                                                                                       IL PRESIDENTE

                                                                                                   Brig. Gen. GArn ®  De Pascalis Ing. Roberto

Questa è una carta, sottoscritta da professionisti esperti in ambiente e fattori climatici, preparata e sottoscritta, con tanto di "signum" finale, a Bari lo scorso 30 novembre. Una serie di proposte, in risposta a quanto stabilito e approvato a Parigi durante lo svolgimento della Conferenza Mondiale sul Clima, organizzata dall'ONU. Nella capitale francese, lo scorso 11 dicembre, 196 paesi hanno firmato un patto per la mitigazione del clima. A Bari messe in piedi diverse proposte: non solo riduzione totale di CO2 per il prossimo 2050, un obiettivo mondiale che, ormai, conosciamo tutti. Ulteriore riduzione del 40% di CO2 per il 2020, mandando così un chiaro segnale a chi già dichiara che gli obiettivi per i prossimi cinque anni sono già stati raggiunti. Una maggiore produzione di energia, sfruttando il 70% delle fonti rinnovabili. La presentazione di un piano industriale nuovo, innovativo e, soprattutto, sostenibile. Questi sono solo tre fra le diverse proposte che questo particolare documento contiene. La Charta è stata inviata al Segretario Generale ONU, Ban Ki-Moon, e a tutte le altre massime autorità europee, compreso il nostro Presidente del Consiglio Matteo Renzi. La risposta dell'ONU? Previsioni azzardate e congetture lasciano sempre a desiderare; "nella città della Fiera del Levante attendono fiduciosi una chiara risposta". "Clima": argomento sensibile che unisce, a volte divide, al tempo stesso accoglie idee, proposte e orizzonti vari. "Attendiamo fatti concreti e di mandare definitivamente in pensioni i soliti, vecchi fiumi di parole e le classiche idee da dimenticatoio o museo dei ricordi".

Foto: www.laradiodisciacca.it, www.meteoweb.eu

                                                                                                                       

AddThis Social Bookmark Button

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna